Blog: http://suibhne.ilcannocchiale.it

Il suono che più non si sa

Ultimi minuti del 2008 in questa biblioteca silenziosissima come mai è stata. Son solo, eccetto Panzone che, sarà che è gentile, sarà che è Natale, inizio ad apprezzare. Continuo a non parlargli e a ostentare il mio disinteresse per il fatto solo che sia in vita, però sotto sotto lo apprezzo e forse lui se ne accorge. Si è pure fatto la barba e non è più cavourriano. In questo silenzio di sapienza e solitudine, con soltanto qualche macchinario che romba giù nel cantiere, sto per chiudere il computer, darmi due gocce di collirio, radunare fotocopie e libri da spulciare e render tesi durante le vacanze. 


Poi sento vvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvuvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvrrvvvvvvvvu. Avete presente il suono, no? ecco io sì ma non ricordo cosa sia. Il suono è familiare ma per quanto mi sforzi non ne vengo a capo. Dove avrò sentito sto suono circolare e uniforme come il moto che si studia il terza liceo? E' un suono che risale a anni fa ma è un suono che conosco bene e soprattutto, da dove verrà fuori? Localizzo rapidamente l'origine, seguo il filo nero delle cuffie di Panzone e finiscono in un walkman. Ma certo! il rumore che fanno le audiocassette [ormai Word segna errore, quando scrivi questa parola, che ormai cassette son tornate ad esser solo quelle della frutta] quando devi schiacciare FFW per poi poterle girare e ascoltare il lato B dall'inizio! oppure quando lo schiacci per risentire l'inizio di una canzone che ti è piaciuta. Il FFW a scatti era colonna sonora dei pomeriggi in cui si trascrivevano i testi delle canzoni, ricordate? Inizia la canzone, senti una frase, stoppi, scrivi la frase, se non hai capito bene la frase apri lo sportello, giri la cassetta, schiacci FFW per poco, riapri lo sportello, rigiri la cassetta, riascolti la frase. Io non so quando ho abbandonato l'ultimo walkman, ma mi sa che si parla di una decina di anni fa.


E di una lingua che più non si sa.

Pubblicato il 18/12/2008 alle 16.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web